Blog

Di amore e basta…

Un paio di giorni fa ho presentato Nina in una nuova città dove, ho scoperto, si celebra il festival del coraggio.

Oggi invece si celebra il coming out day e leggo in diversi post quanto coraggio ci voglia a dichiarare apertamente la propria omosessualità.

Chi mi conosce sa che questo argomento tocca le mie corde più profonde.

Ho molti amici omosessuali, ho sempre dato loro il mio sostegno incondizionato, ho trattato di omosessualità nella mia tesi di laurea.

E inorridisco ogni qualvolta mi capita di sentire una battuta di cattivo gusto sulle persone omosessuali.

Perchè è stupido.

Io spero sempre di alzarmi un giorno e scoprire che l’orientamento sessuale di un essere umano non è più motivo di scherno.

Perchè è molto stupido.

Io spero sempre di alzarmi un giorno e scoprire che l’orientamento sessuale di un essere umano non è più motivo di intolleranza.

Perchè è inutilmente stupido.

Io spero sempre di alzarmi un giorno e scoprire che l’orientamento sessuale di un essere umano non è più motivo di discriminazione.

Perchè è immensamente stupido.

Io spero sempre di alzarmi un giorno e scoprire che l’orientamento sessuale di un essere umano non è più motivo di chiacchiericcio pettegolo.

Perchè è stupidamente stupido.

E’ intollerabile sentire ancora oggi qualcuno dire  “Ha avuto il coraggio di fare coming out”.

E’ vero, siamo nel 2020 e per fare coming out ci vuole ancora coraggio, perché quella bella cosa che si chiama società ancora non ti accetta per quello che sei.

Perché la tua professionalità o le tue capacità sul lavoro magari dipendono da chi si sveglia vicino a te al mattino.

Perché se per caso ti scopri ad amare una persona del tuo stesso sesso, il tuo status di essere umano passa in secondo piano rispetto al tuo status di omosessuale.

Io vorrei tanto svegliarmi un giorno e scoprire che la parola omosessuale non esiste più per dividere gli esseri umani in categorie diverse.

Io vorrei svegliarmi un giorno e scoprire che non c’è più bisogno di fare coming out perché semplicemente non deve interessare a nessuno di chi ti sei innamorato.

Io vorrei svegliarmi un giorno e scoprire che non c’è più bisogno di soffrire cento, mille volte di più se ci si innamora di una persona del proprio sesso.

Io vorrei svegliarmi un giorno e scoprire che semplicemente  love is love, e tutto il resto non conta.

foto: Burst (free)

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *